05
05 Aprile 2012

FANTON S.p.A.

CCSTEAM Fanton

Fino al 1997, Fanton affidava la progettazione a partner esterni. Poi, quando l’attività di ricerca e sviluppo è stata individuata come fattore strategico per la crescita dell’azienda, è stato creato un ufficio tecnico interno, affidando a Fabio Luise il compito di scegliere uno strumento CAD adeguato. “A quei tempi si poneva ancora la scelta fra 2D e 3D,” racconta Luise. “I software tridimensionali erano un po’ estremi per quegli anni, ma ero convinto che fosse la scelta più giusta e lungimirante. La proprietà non ha avuto esitazioni nell’appoggiare la mia scelta e così, dopo uno studio di comparazione fra le varie soluzioni disponibili sul mercato, abbiamo optato per Solid Edge. Il CAD di Siemens PLM Software aveva già allora un’interfaccia utente semplice e intuitiva, era meno macchinoso di altri software e, grazie alle continue implementazioni, dava la garanzia di essere un programma vivo e in costante evoluzione, con un team di sviluppo attento agli input e ai feedback degli utilizzatori".